Pubblicato il

Lo stress

Le reazioni comportamentali allo STRESS sono: linguaggio affrettato, ritiro in se stessi, aggressività nei confrontidegli altri, iperattività, ansia prolungata, tendenza alla procrastinazione, dormire più del solito, aumento nel consumo di alcol, sigarette e dolci, mancanza di motivazione, disorganizzazione e disordine, diminuita capacità di gestire il proprio tempo e il proprio lavoro, approccio autoritario con gli altri, assenteismo, ritardi.

I sintomi psicologici sono strettamente collegati anche alle reazioni comportamentali e si riscontrano sia a livello emotivo (con ansia o panico estremi, esplosioni di rabbia in risposta a lievi irritazioni, sentimenti di dubbio, insicurezza, sfiducia in se stessi, depressione, sensazione di mancanza di controllo, noia, disperazione, stanchezza e svogliatezza fino all’esaurimento emozionale) che a livello cognitivo (scarsa memoria e dimenticanze, difficoltà di concentrazione, scarsa abilità di problem solving, indecisione, confusione mentale, pensieri irrazionali, immagine negativa di sé).

Le caratteristiche di personalità che un individuo può presentarepossono essere una componente facilitatoria o inibitoria degli effetti negativi dello STRESS.